Gli investigatori della polizia hanno iniziato a raccogliere il DNA da uomini che lavorano in una struttura di assistenza in Arizona [USA] dove una donna in stato vegetativo ha dato alla luce un neonato il mese scorso.

Sergente della polizia di Phoenix Tommy Thompson ha detto mercoledì che la donna e il bambino, che era in difficoltà medica dopo essere stati ricoverati il 29 dicembre, rimangono in ospedale.

La CNN non riporta il nome della donna perché è vittima di abusi sessuali.

1492459105-821752-1492584295-noticia-fotograma

Gli investigatori hanno chiesto agli uomini della struttura Hacienda HealthCare di Phoenix di fare dei tamponi, ha detto Thompson. Gli investigatori hanno ricevuto ordinanze del tribunale per coloro che non hanno fornito volontariamente dei campioni. Non c’è alcun sospettato per adesso, ha detto Thompson.

“La famiglia ovviamente è indignata, traumatizzata e sotto shock per l’abuso e l’abbandono della figlia a Hacienda HealthCare”, ha detto l’avvocato della famiglia, John Micheaels.

“La famiglia vorrebbe che trasmettessi che il bambino è nato in una famiglia amorevole e che sarà ben curato”.

Thompson ha detto che l’indagine sull’assalto sessuale richiederà del tempo.

“Non indicheremo chi abbiamo ottenuto il DNA da o da chi intendiamo ottenere il DNA”, ha detto.

“Ma basti dire che è un gran numero di individui. A questo punto abbiamo una portata molto ampia.”

I detective hanno anche pubblicato un mandato di perquisizione martedì per raccogliere i documenti relativi alle indagini in corso.

Thompson non ha voluto dire se le persone che hanno visitato la struttura hanno anche fornito campioni di DNA.

I dirigenti dell’Ospedale hanno definito la situazione “un incidente profondamente inquietante” e hanno dichiarato di collaborare con le forze dell’ordine e le agenzie statali.

L’amministratore delegato della compagnia, Bill Timmons, si è dimesso lunedì.

f763daca-8b26-43c4-86d5-7fb75827d714-hacidena

Hacienda “accetterà nientemeno che una contabilità completa di questa situazione assolutamente orribile, un caso senza precedenti che ha devastato tutti i soggetti coinvolti, dalla vittima e dalla sua famiglia allo staff dell’Hacienda a tutti i livelli della nostra organizzazione”, ha detto Gary Orman, vicepresidente esecutivo di Consiglio di amministrazione di Hacienda HealthCare.

La scorsa settimana il dipartimento per la sicurezza economica dello stato ha inviato gli investigatori alla struttura per i controlli di sicurezza e salute.

Il portavoce Brett Bezio ha dichiarato che il lavoro è terminato, ma non ha fornito dettagli sui risultati delle visite con i pazienti.

Il dipartimento della salute ha ordinato all’Hacienda di implementare “misure di sicurezza più elevate”, ha detto la portavoce Melissa Blasius-Nuanez.

“A questo punto è nostra comprensione che siano stati presi provvedimenti per proteggere chiunque sia presente, e questa era una delle nostre preoccupazioni fin dall’inizio”, ha affermato.

Questa storia è stata aggiornata per chiarire le condizioni mediche della donna. Lei è in uno stato vegetativo, non in coma.